La danzaterapia utilizza il movimento, la musica, la metafora, il gioco e la relazione con gli altri per promuovere il benessere della persona nella sua interezza: corpo, mente, emozioni, relazioni. Il movimento in danzaterapia nasce spontaneo e si sviluppa in modo creativo. La “danza” è l’espressione di sé attraverso il movimento, è espressione simbolica di sentimenti collettivi ed individuali, che favorisce, in chi ne fa esperienza, una maggiore autonomia, stabilità, creatività e consapevolezza, sia a livello fisico che psichico.

la “terapia” è un percorso che ha come obiettivo quello di attivare le risorse e le potenzialità della persona, scoprire il senso estetico e creativo.

spirale sara stradi i per corsi di pan

Strumento della danza è il corpo, il medium evocatore è la musica. In ogni tipo di danza, individuale, di coppia o di gruppo, le diverse qualità del movimento, i diversi ritmi e i modi di utilizzare lo spazio, incidono sullo stato di coscienza e sull’esperienza interiore. L’attenzione di chi danza è ricettiva ed è focalizzata sul qui ed ora: è un esperienza creativa in cui si guida il corpo e, contemporaneamente, ci si lascia guidare da esso. Il movimento espressivo è un proiettarsi all’esterno, è un uscire fuori da Sé per incontrare costruttivamente l’Altro

Un percorso di DANZAMOVIMENTOTERAPIA è un’occasione per promuovere:

  • liberare il corpo e la mente da tensioni e contrazioni;
  • migliorare la coordinazione, la postura, l’equilibrio;
  • ritrovare la propria espressività e il piacere nel movimento;
  • ricontattare e riconoscere i propri bisogni ed emozioni;
  • scoprire nuove modalità comunicative e relazionali con l’altro

conduce Francesca Pantò >